Newsletter del 01/08/2020 Archivio Newsletter
FINANZA LOCALE
L'applicazione di norme a carattere eccezionale non fa venir meno i principi che regolano l'utilizzo dell'avanzo per le province - Corte dei Conti sez. autonomie Delib.13/2020 -
La deliberazione della sezione autonomie in oggetto pronunciandosi su una richiesta effettuata dall'Unione Province d'Italia offre un approfondimento di sicuro interesse sulla natura "destinata" dell'avanzo di amministrazione. La Corte, precisa che la quota destinata del risultato di amministrazione risulta costituita sostanzialmente dall'insieme delle risorse genericamente destinate agli investimenti, senza vincolo di destinazione specifico, provenienti dall'esercizio precedente e dalle entrate accertate destinate agli investimenti, al netto degli utilizzi in termini di impegni e del fondo pluriennale vincolato in conto capitale, oltre che dalla cancellazione dei residui. Come chiarito dalla stessa sezione, la specifica destinazione delle risorse costituisce una sorta di condizione apposta all'utilizzo delle stesse in funzione di garanzia del raggiungimento della finalità pubblica programmata. La "irreversibilità" della destinazione sottrae definitivamente all'ente la disponibilità delle risorse, anche sotto il profilo della gestione di cassa. Pertanto l'applicazione di norme a carattere eccezionale, "non fa venire meno la cogenza dei principi in tema di entrate in conto capitale e sulla loro destinazione, restando immanente l'esigenza di ricostituire i vincoli di destinazione".
SERVIZI
E' legittima la scelta della Regione di affidare ad una rete di diagnostica pubblica l'attività di esecuzione dei tamponi per la verifica del contagio Covid-19 -Consiglio di Stato sez III Ord. n. 4323 del 17/07/2020-
Con questa Ordinanza il Consiglio di Stato legittima la scelta della regione di aver affidato ad una rete di laboratori pubblici l'attività di effettuazione dei tamponi per la verifica del contagio Covid-19. Secondo il CdS non ci sono tratti di irragionevolezza, sollevati da un laboratorio privato e da alcune realtà a tutela dei consumatori, nella scelta fatta dalla regione di affidare ad un sistema diagnostico specialistico a carattere prettamente pubblico un servizio in questo momento così delicato. Il circuito di laboratori pubblici creato dalla regione risulta essere maggiormente idoneo a garantire il più tempestivo coordinamento del servizio di analisi e dei relativi flussi informativi. Inoltre ogni possibile variabile o contingenza, anche a carattere emergenziale trova in questo modo una ottimale soluzione gestionale. Di estremo rilievo nella scelta effettuata dall'Ente anche l'omogeneità delle tecniche diagnostiche e dei parametri di riferimento e quindi di affinamento dei risultati. Questo garantisce il miglior rapporto tra l'allocazione delle risorse effettuata e i risultati nell'esclusivo interesse della collettività, anche in virtù della già collaudata ed efficace esperienza del circuito in materia. Gli standard di precisione e risparmio di tempo legittimano quindi la scelta.
I documenti in evidenza
Documenti Anci-Ancitel
Normativa
Circolari, Risoluzioni e Delibere

Servizio gratuito offerto da Ancitel - la rete dei Comuni italiani - Marchio in licenza d'uso a Anci Digitale SpA
Per accedere ai documenti occorre utilizzare i codici dei Servizi di Base
Se hai ricevuto questa email per errore o desideri essere rimosso dalla nostra mailing list inviaci un messaggio email.